Le Startup Innovative – Parte 2 – La costituzione

Dott. Paolo Martufi

Le Startup Innovative sono società di capitali che possono costituirsi senza intervento del notaio.

Non solo, ma la procedura è disponibile online e può essere seguita da soli oppure con l’aiuto della Camera di Commercio locale.

Dal sito
http://startup.registroimprese.it/isin/home
è possibile accedere alla procedura, che inizia con la compilazione guidata dello statuto e dell’atto costitutivo.

Si può scegliere di procedere da soli oppure con l’assistenza della Camera di Commercio; vediamo le fasi della procedura e le differenze fra le due soluzioni:
– la verifica della correttezza degli atti e la registrazione all’Agenzia delle Entrate a cura dello startupper oppure della Camera di Commercio, secondo la soluzione scelta;
– i costi di registrazione sono di 200 euro e nel caso si faccia da soli occorre aggiungere la marca da bollo;
– in entrambi i casi è necessario fare almeno un appuntamento in Camera di Commercio;
– se si fa da soli bisogna acquistare una marca temporale;
– l’invio della pratica al Registro delle Imprese avviene a cura della Camera di Commercio se si è scelto di essere assistiti; in ogni caso non ci sono costi per questo;
– l’iscrizione al Registro delle Imprese avviene in un giorno se si è assistiti oppure entro dieci giorni se si è scelto la soluzione autonoma.

Per completare la procedura bisogna dotarsi di indirizzo PEC (Posta Elettronica Certificata) e di firma digitale per tutti coloro che sottoscriveranno gli atti (ad esempio con la CNS delle Camere di Commercio).

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in CONTRATTI, NORMATIVA, ONLINE, SERVIZI ONLINE, SOCIETARIO. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.